Un tempo, si usava raccogliere questi molluschi nei boschi, nelle zone umide o dopo un abbondante acquazzone. Si tornava a casa con la cesta piena, si “spurgavano” per qualche giorno per poi essere cotte e mangiate in diversi modi come prelibatezze inarrivabili.

Tutto questo senza ancora sapere che questi animaletti avevano, o meglio hanno, le migliori proprietà organolettiche. Oggi è considerato dagli esperti nutrizionali, un alimento dall’alto valore nutritivo e di notevole digeribilità.

Infatti la carne di chiocciola Helix è magra, ricca di proteine, di acqua e di sali minerali, abbondano il Calcio ed il Magnesio oltre che il Ferro e il Rame. Sono presenti anche amminoacidi essenziali, la Vitamina C e la Vitamina B12 (ne contiene più che le carni rosse). Per finire, ha una grande quantità di acidi grassi polinsaturi, utili a contrastare il colesterolo cattivo (LDL) è  tra le carni più povere di grassi saturi.

Per quanto riguarda l’apporto calorico, una porzione di chiocciole (una dozzina circa) fornisce poco più di 80 calorie. E’ infatti un alimento tra i meno calorici

Questo eccellente alimento risulta ottimo nel trattamento di alcune malattie (iper-triglicedemia e iper-colesterolemia) e nelle diete dimagranti.

Passando poi alle sue proprietà terapeutiche, bisogna concentrarsi proprio sul muco (o bava) della Helix; esso infatti secerne una sostanza chiamata elicina che è molto similare ai nostri anticorpi: legandosi ai linfociti del nostro organismo rafforza le difese naturali contro agenti esterni quali batteri, patogeni e cellule tumorali.

In definitiva, le nostre chiocciole, provenienti da un allevamento a ciclo naturale completo e con il minore impatto ambientale possibile, sono la migliore risposta alla crescente domanda di proteine animali dai valori nutrizionali con pochi rivali.

Se siete titubanti a gustarle, considerate questo alimento per le diverse proprietà benefiche per l’organismo.

A tutti quelli che non le hanno mai assaggiate dedichiamo 4 buoni motivi per provarle almeno una volta.

1) Gusto. Una volta cotte, le carni risultano tenere e delicate. Estremamente versatili, si sposano bene con diversi ingredienti: dal classico burro, prezzemolo e aglio a sughi più elaborati. Sono ottime in umido e in tempura.

2) Salute. Le carni sono magre, ricche di proteine e hanno le migliori proprietà organolettiche. E’ un alimento dall’alto valore nutritivo e di notevole digeribilità.

3) Ambiente. L’elicicoltura non produce reflui o emissioni inquinanti: il contributo all’effetto serra è bassissimo, così come l’impatto ambientale e ha un effetto benefico su terreno ed ecosistemi naturali.

4) Tradizione. Piatti a base di chiocciole sono presenti nei volumi su cui basa la nostra cultura gastronomica come “La scienza in cucina e l’arte di mangiare bene” di Pellegrino Artusi, “L’arte di utilizzare gli avanzi della mensa” di Olindo Guerrini o “Il cucchiaio d’argento” e ogni regione italiana possiede almeno un piatto di chiocciole.

I consigli del Dott. Mozzi

“Se appartenete al gruppo sanguigno A o AB, mangiate chiocciole pensando alle parole del dott. Mozzi che consiglia calorosamente di mangiarle il più spesso possibile: sono un alimento benefico e svolgono un’importante azione antinfiammatoria

Per il gruppo sanguigno O è un alimento neutro

Ricette pensate dal dottor Mozzi per imparare a mangiare in modo sano e più adatto al tuo tipo di gruppo sanguigno

Gruppo A polenta con chiocciole

Gruppo AB purè e chiocciole

Gruppo 0 risotto con chiocciole

Polenta con chiocciole

Purè e chiocciole

Risotto e chiocciole